I temi universali della famiglia, dell’arte, dell’amore, dell’ambizione e del fallimento, inseriti in una proprietà ereditata dai protagonisti della vicenda di Zio Vanja, sono il centro della messa in scena. Cosa resta delle nostre ambizioni con il passare della vita? E se fossimo in Italia oggi, anziché nella Russia di fine 800? La nostra analisi del capolavoro cechoviano parte da queste due domande, che aprono squarci di riflessioni profondissime, attraverso quello sguardo insieme compassionevole, cinico e ironico proprio di Anton Cechov finalizzato a mettere in scena «gli uomini per quello che sono, non per come dovrebbero essere». Vinicio Marchioni

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE
Sito web: http://teatridicivitanova.com
Organizzatore: Assessorato al Turismo-Culltra Azienda Teatri Amat
Per informazioni: scrivi
Contatti: 0733.812936 Teatro Rossini 0733.892101 Teatro A.Caro 0733.817550 Teatro Cecchetti AMAT 071 2072439
Ingresso: I settore I settore 25 euro ridotto 20 euro- II settore 20 euro ridotto 15 euro III settore 15 euro ridotto 12 euro